Comunicazione e media

Comunicazione e media

COMUNICATO STAMPA SU ASSEMBLEA SOCI DEL 29.11.2021

Pisa, 30 novembre 2021

 

RETIAMBIENTE: L’azienda livornese AAMPS entra nel Gruppo

In previsione anche una società unica versiliese e una in Lunigiana

Retiambiente informa che nella giornata del 29 Novembre 2021 si è tenuta l’assemblea dei soci, che ha visto la partecipazione del 90% del capitale, con 39 Comuni partecipanti, per deliberare il conferimento di Aamps Livorno, la fusione tra Sea ed Ersu e la nascita della società operativa locale della Lunigiana.

Il conferimento di Aamps, transitato per l’approvazione dei consigli comunali, e approvato in assemblea con il 64,98% dei voti, permette a Retiambiente di diventare proprietaria diretta del 100% della municipalizzata livornese, il cui ingresso nella compagine determina un aumento di capitale di Retiambiente che comporterà il valore complessivo di oltre 32 milioni di euro.

Con l’incorporazione di Aamps, la capogruppo Retiambiente gestirà oltre l’85% della popolazione dell’Ato e dei rifiuti in esso generati. Il percorso ulteriore proseguirà con i conferimenti da parte del comune di Massa e Carrara e, nel medio termine, della Garfagnana e di Lucca; ciò consentirà di completare così il processo di integrazione nel gestore unico di ambito, che gestirà i servizi del ciclo dei rifiuti per i prossimi 14 anni.

Il conferimento di Aamps ha determinato anche una ridislocazione dei valori percentuali attribuiti a ciascun Comune, e vede quelli di Livorno, Pisa, Pontedera, Rosignano, Viareggio, Cecina, Pietrasanta, Massarosa, Capannori e Portoferraio tra i maggiori azionisti.

L’assemblea ha anche deliberato la fusione per unione di Sea ed Ersu, il cui percorso sarà condiviso con tutti i Comuni versiliesi, al fine di adottare un piano industriale coerente con quello di Retiambiente, che abbia quali obiettivi fondanti il mantenimento di prestazioni di servizio di qualità, investimenti per l’innovazione tecnologica nella gestione orientata all’economia circolare e il contenimento delle tariffe.

In tal senso, il confronto con il CAV, ora proprietario dello stabilimento di Pioppogatto, sarà subito attivato, anche con la finalità di procurare il recupero ambientale dell’area di Falascaia.

Infine, l’assemblea ha approvato la nascita della società operativa locale per i 14 Comuni della Lunigiana, destinata a produrre i servizi ambientali sul territorio, ad accrescere gli investimenti per il loro miglioramento, in un territorio a forte impronta identitaria, in cui si sono già ottenuti ottimi risultati di raccolta differenziata e dove si dovranno progressivamente anche contenere le tariffe.

Il proficuo risultato dell’assemblea è stato apprezzato dai Soci, come un rilevante passo in avanti nel presidio di un fondamentale strumento di tutela dell’ambiente, di progressione tecnica ed ecologica nella gestione dei rifiuti, di buona occupazione, incrociando così la forte sensibilità civica delle amministrazioni comunali e delle comunità locali, che hanno affidato ad un gestore interamente pubblico una attività di grande rilevanza economica e sociale.

 

 

****************************************************************************************************************************************************************************************************

 

RETIAMBIENTE INVESTE IN COMUNICAZIONE ETICA E SOSTENIBILE

 

Comunicazione etica e sostenibile significa più fatti, più dati numerici a sostegno delle proposte, meno parole inutili, meno rifiuti linguistici, meno entropia, meno sprechi di tempo e di risorse attraverso un linguaggio sobrio, lineare, diretto.

È una sfida, complessa ma necessaria in un momento dove il paradigma della sostenibilità ha bisogno di aria nuova, pulita. Di fatti e non solo post e annunci.

Il Mondo cambia velocemente, non è più quello del 2002, del Summit di Johannesburg sullo sviluppo sostenibile, a cui sono seguiti pochi fatti concreti di cambiamento dei modi di produrre e consumare come ci si era prefissi.

Da azienda pubblica vogliamo promuovere la riduzione della produzione dei rifiuti, mediante il riuso, la prevenzione, il riciclo e una corretta gestione dei residui, evitando merci e produzioni inutili.

Vogliamo innanzi tutto fare la sostenibilità e poi raccontarla attraverso delle storie reali, vissute, fatte di persone e fatti, con numeri che diano l’idea della concretezza del nostro lavoro quotidiano.

La semplicità nell’era digitale non è scontata, ma è necessaria.

Spesso è un problema di prospettiva. Trovare quella giusta non è facile.

Allontanandosi dal fragore e dalle emozioni dei fatti, dalle persone, dagli oggetti fa vedere il complesso più semplice, spesso aiuta a decifrare le cose e trovare la giusta chiave per interpretarle e poi condividerle attraverso nuovi modi di comunicare.

È una sfida ma ci vogliamo provare, insieme ai cittadini.

Hai domande?

Compila il form, un nostro incaricato ti contatterà al più presto.



    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy policy
    del sito www.retiambiente.it